Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Spanish

Centrale Montemartini: il museo del moderno e dell’antico

Sabato 01 Aprile 2017
Centrale Montemartini: il museo del moderno e dell'antico

L’ex Centrale Montemartini fu la prima centrale termoelettrica di Roma, realizzata per volere dell’assessore Montemartini agli inizi del ‘900. Siamo vicino al Gazometro, all’epoca il polo energetico centrale di Roma, quando quest’uomo cambiò totalmente il volto della città, adoperandola di una fornitura di energia elettrica importante grazie a nuovi motori Diesel, turbine ed all’acqua del Tevere. E dopo anni di abbandono, circa 20 anni i grandi saloni della Centrale Montemartini furono usati come deposito per opere archeologiche dei Musei Capitolini. Il passo fu breve, ed oggi possiamo ammirare una sterminata collezione di busti marmorei, rilievi e mosaici dell’età repubblicana ed imperiale di Roma collocati vicini ad antichi motori industriali, tubature in ferro e macchinari. Insomma, un grandioso incontro tra antico e moderno che rende questo museo unico al mondo. Tra le pregevoli opere d’arte, utili a conoscere soprattutto il periodo della Repubblica di Roma, troviamo il famoso “Togato Barberini” o il frontone del Tempio di Apollo Sosiano (siamo nel V secolo a.C.), per non parlare degli splendidi e minuti mosaici proveniente da numerose domus scavate e ritrovate in varie zone di Roma nel corso degli anni. Saremo di fronte a veri scheletri appartenenti ad una giovane coppia vissuta nel II secolo d.C., con tanto di corredo nuziale e non solo. Ammireremo il Treno di Pio IX, Papa del XIX secolo che cambiò il volto della città. Insomma, un museo archeologico innestato in una moderna area industriale: un mix vincente

ItinerarioMuseo della Centrale Montemartini – Cominceremo con il piano terra, in cui vedremo numerosi sarcofagi marmorei con tanto di rilievi rappresentati miti e leggende, oltre che numerosi ritratti dell’età repubblicana che useremo per comprendere lo status sociale dei ricchi romani di quel periodo. Vedremo antichi letti funebri e la celebre “Creperia”, la giovane fanciulla di cui ci è rimasto lo scheletro ed il fantastico corredo funebre, comprendere una bambola in avorio e vari gioielli. Nell’ex Sala Caldaie 2 eccoci arrivare al Treno di Pio IX, i cui vagoni ancora oggi risplendono e sanno di novità. Al piano superiore vedremo soprattutto mosaici, con scene di caccia e non solo, davvero incredibili per la loro minuzia di particolari. Per non parlare di frammenti del colosso di una statua rappresentante la Dea Fortuna e la ricostruzione, con frammenti originali, del frontone del Tempio di Apollo Sosiano, eretto nel V secolo a.C.

 

Data: Sabato 01 Aprile 2017

Quota di partecipazione: Intero: € 10,00 - Ridotto: € 7,00 (da 10 a 18 anni)- Bambini: gratuito

Biglietto di ingresso: € 7,50 a persona (Centrale Montemartini) Ridotto € 6,50per i residenti a Roma o eventuali riduzioni

Durata Visita:  2h

Appuntamento: Ore 15:00 - Piazza capo di Ferroi, 13

Raccomandazioni: abbigliamento e scarpe comode.

Prenotazione obbligatoria

Info e prenotazioni:    

Contattare Livia De Stefano

Scrivere all'indirizzo Email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel. 347.1007191 

La visita è guidata da Gianluca Pica, Guida Turistica ufficiale di Roma e Provincia.
A cura dell'associazione Culturale Passeggiate per Roma

 

 

Letto 807 volte Ultima modifica il Lunedì, 13 Marzo 2017 16:11
Walter

Webmaster di passeggiateroma.eu

Sito web: www.dnetware.com

Calendario Visite guidate ed Escursioni

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Attività dell'Associazione

Ricerca Visite Guidate ed Escursioni